[OdQ] Festa del Raccolto 279
Scritto da : Sylenthia Nubi in data : 25/12/2015 00:56:05

Ad ogni aspra goccia di sudore,
ad ogni gemito d'estenuante fatica,
uomini e donne, vecchi e bambini
verso quel giorno avevano rivolto
di speranza pregni i pensieri.

"Fratelli e Sorelle, popoli di Arda,
siate tutti benvenuti questa sera a nome dell'Ordine della Quercia
alla Festa del Raccolto
che si celebra per ringraziare la terra dei frutti che Ella ci offre.
Si tratta di un ringraziamento simbolico che compiamo oggi,
al termine della stagione estiva, in questo luogo neutrale
al di fuori di ogni disputa ed in cui ci auspichiamo almeno
per questa sera, regnerà la quiete e la pace.
Vi preghiamo di lasciare da parte il rancore
e di godere con noi dei doni della Madre,
affinchè la gioia e la serenità di questo evento
possa avvicinarci tutti al suo materno abbraccio.
Ma questa è anche l'occasione in cui, noi,
Drudjah di Druir, spendiamo parole in favore di Ella.
Perchè molteplici sono i segni che possiamo cogliere
osservando e riflettendo sopra questi doni."





D'ogni luogo e d'ogni credo
i Popoli Ardani raccolsero l'invito
e stretti attorno al Sacro Fuoco
quietamente porsero l'orecchio
ai Drudjah di Druir, voce di Ella.

"Nel corso di questo 279esimo ciclo
molte volte avete accolto il nostro invito,
molte volte avete ascoltato la nostra voce.
Abbiamo parlato di equilibrio,
abbiamo narrato della rinascita dopo la morte,
abbiamo spiegato il ciclico scorrere del tempo.
Ed oggi, tutto ciò si presenta ai nostri occhi
con grande energia e con un simbolo semplice:
il Grano.
La Festa del Raccolto, nello scorrere dell'anno,
ci dice che la porzione maggiormente pregna di vita
di questo ciclo, ha trovato il suo culmine,
donandoci ciò per cui abbiamo tanto faticato,
ma al contempo ci avvisa del fatto che
nei mesi che ci attendono, il buio ed il freddo
prenderanno il posto della luce e del calore.
La bilancia dunque oscilla e le sue braccia
cambiano inclinazione.
Attraverso il grano che abbiamo raccolto
Ella ci ricorda come un ciclo appena compiuto,
la vita appunto di questa pianta,
possa porre le basi per un nuovo ciclo
attraverso la messa a dimora dei suoi semi.
E' il ciclo che si ripete, incessantemente
come voluto dal disegno di Ella.
E per finire, questa pianta ancora simboleggia per noi
morte e vita, dipartita e rinascita.
La pianta compie il suo percorso, morendo nella raccolta
ma rinasce, per noi Frutti di Ella,
sotto forma di farina, e pane.
Affinchè ci sia dato sostentarci
il Grano si sacrifica e rinasce.
Accogliete dunque con amore e rispetto
i Frutti del nostro lavoro che i miei fratelli distribuiranno."





Ai molti Frutti, amati figli
per mano dei Drudjah
Ella porse i suoi Doni
ed oltre la sera, baciati da Nut
levarono il capo colmi di grazia.

"La ruota è al culmine ed è tempo di raccolti,
di godere dei frutti che Ella ci dona.
Alla vita seguirà la morte e poi ancora la vita.
Il seme che cade a terra sembra perduto
ma è origine di vita nuova
quello gelosamente custodito nella bisaccia
rimane inutilizzato e sterile.
Che si gioisca dei doni che Ella elargisce
che essi vengano condivisi
affinchè non rimangano sterili."





Non solo dei campi, dai quali colsero
erano i Doni che attendevano loro,
non solo corpo, ma mente e cuore
dovevano saziare, i Drudjah di Druir.

Abbiamo parlato dei segni che Ella ci manda,
abbiamo visto i significati insiti
nell'atto della raccolta delle Piante.
Ma è nostro desiderio estendere la valenza di questo giorno,
mostrare a voi tutti come la raccolta non è solamente materiale
ma anche affettiva e intellettuale.
La presenza di voi tutti, qui, stasera
è per noi motivo di gioia e lietezza.
Molte volte, come detto, ci siamo incontrati
molte volte avete assistito alle nostre celebrazioni
ed il solo fatto che nuovamente siate tornati
e che alcuni di voi per la prima volta siano giunti,
significa che le nostre parole di Fratellanza e Unione
sono state ascoltate.
Cogliamo dunque noi, Drudjah di Druir,
i Frutti dei nostri intenti, sotto forma della vostra amicizia.
E ci auguriamo che queste celebrazioni
possano aver rinsaldato le vostre amicizie
o contribuito ad appianare dissapori e scacciare la diffidenza.
Ma sta a voi cogliere questi Frutti,
sta a voi decidere di godere del raccolto affettivo.
Infine, è nostro desiderio che un altro raccolto
possa essere qui effettuato questa sera,
quello riguardante l'intelletto
la conoscenza della storia, dei popoli e delle persone.
Per questo vi abbiamo chiesto di portare con voi dei Tomi
e per questo, ora, li ridistribuiremo
in ordine casuale, attraverso una pesca.
Sia ciò che riceverete, fonte di crescita e comprensione,
sia stimolo per nuovi incontri e scintilla per sagge parole.





E così fu, che il più grande tesoro
da ogni Popolo venne spartito
facendo di quello, il più ricco Raccolto
di cui la storia di Arda possegga ricordo.

Il dolce frusciare d'ultimi sospiri,
aliti di vento tristemente estivi
scosse le chiglie, gonfiò le vele
condusse le genti alle loro dimore.

Vai a Lista Altri Eventi

Lo staff di The Miracle Shard (themiracle.igz.it) non si assume alcuna responsabilità sui contenuti di un evento. A priori ogni abuso di utilizzo del sistema di anteprima verrà punito . Segnalate gli abusi a tmstaff@themiracleshard.com .

Copyright © 2001-2006 The Miracle Shard. Tutti i diritti riservati.